419
product-template-default,single,single-product,postid-473,stockholm-core-1.0.8,woocommerce,woocommerce-page,woocommerce-no-js,select-child-theme-ver-1.1,select-theme-ver-5.1.5,ajax_fade,page_not_loaded,popup-menu-slide-from-left,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.2,vc_responsive

Descrizione Impianto

Le Fosse tipo Imhoff, dimensionate secondo quanto prescritto nella Gazzetta Ufficiale n. 48 del 21 febbraio 1977, sono costituite da due comparti interni:

  • uno superiore di sedimentazione;
  • uno inferiore di digestione.

Il liquame arriva nel comparto di sedimentazione, dove i solidi sospesi sedimentabili precipitano lungo le pareti inclinate della tramoggia, nel sottostante comparto di accumulo e di digestione, attraverso la fessura longitudinale di comunicazione. In prossimità dell’ingresso e dello scarico della vasca Imhoff vengono inseriti dei carter di protezione (deflettori) immersi nel liquido. Tali deflettori riducono la velocità di transito dei liquami in vasca, distribuendo il flusso su tutta la superficie verticale d’ingresso, facendo diminuire eventuali turbolenze idrauliche, che potrebbero limitare il processo di sedimentazione. Nel comparto inferiore della fossa, in assenza di ossigeno (condizione di anossia), i fanghi accumulati sul fondo si stabilizzano; questo particolare processo di mineralizzazione viene chiamato “digestione anaerobica” dei fanghi.

Campi d’impiego.

Insediamenti residenziali e produttivi, allevamenti, macelli, strutture turistiche,…

Marcature CE.

Secondo le disposizioni della norma UNI-EN 12566-1

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Fosse Imhoff”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *